Supervisione

Ai sensi del decreto legislativo 14 maggio 2019, n. 50, ANSF svolge attività di supervisione su imprese ferroviarie, gestori dell’infrastruttura ed esercenti delle reti funzionalmente isolate, adottando i principi e gli elementi contenuti nel regolamento delegato (UE) 2018/761 che ha istituito i nuovi metodi comuni di sicurezza per la supervisione da parte delle autorità nazionali in applicazione dell’articolo 17 del citato decreto, di attuazione della Direttiva 2016/798 del Parlamento europeo e del Consiglio, dell'11 maggio 2016, sulla sicurezza delle ferrovie.

Le finalità, la strategia di impostazione e le modalità di attuazione della supervisione sono fortemente diverse rispetto all’assetto normativo precedente vigente sulle reti funzionalmente isolate, che era basato sull’adozione di misure individuate e prescritte dal normatore come livelli minimi di sicurezza e da verifiche specifiche da parte degli organismi di controllo finalizzate alla certificazione della relativa sussistenza nonché attività di autorizzazione di attività o impianti, nei casi previsti.

Il processo di supervisione di ANSF risponde all’esigenza di vigilare sul rispetto dell'obbligo giuridico di imprese ferroviarie, gestore dell’infrastruttura ed esercenti di adottare un Sistema di Gestione della Sicurezza conforme ai principi stabiliti dal decreto legislativo 14 maggio 2019, n.50, e dalle presenti linee guida dal presente documento; il Sistema di Gestione della Sicurezza resta lo strumento attraverso il quale imprese ferroviarie, gestori dell’infrastruttura ed esercenti devono garantire, nella loro responsabilità, il funzionamento sicuro della propria parte di sistema.

ANSF svolge attività di controllo impostate secondo criteri di campionamento, strumenti e tecniche di esecuzione, in attuazione del citato regolamento europeo, per verificare:

  • la conforme applicazione e l’efficacia dei Sistemi di Gestione della Sicurezza;
  • la corretta applicazione dei metodi comuni di sicurezza pertinenti attraverso i Sistemi di Gestione della Sicurezza;
  • il livello delle prestazioni di sicurezza realizzate al fine di garantire il perseguimento degli obiettivi complessivi del sistema ferroviario.

Le modalità di attuazione di tali attività sono descritte e definite in documenti di pianificazione, programmazione e monitoraggio che realizzano un processo di supervisione iterativo e orientato al miglioramento continuo.

Gli elementi del Sistema di Gestione della Sicurezza oggetto di supervisione sono indicati nelle “Norme sui requisiti del Sistema di Gestione della Sicurezza, per l’applicazione dei Common Safety Methods, per il rilascio delle abilitazioni al personale, per il rilascio del certificato di idoneità all’esercizio e sulla supervisione applicabili alle reti funzionalmente isolate dal resto del sistema ferroviario” emanate con il decreto ANSF 3/2019.