17/12/2009 - Pubblicazione del Rapporto delle Attività di ANSF

L'agenzia mette a disposizione un rapporto completo delle attività svolte nel suo primo anno di vita, sia in relazione alla sua organizzazione interna che ai risultati operativi. Il rapporto è già stato diffuso presso le Autorità competenti e presso chiunque ne abbia fatto richiesta.

10/12/2009 - Emanazione del decreto n. 14/2009 "Emanazione delle Norme per il riconoscimento degli Istruttori e degli Esaminatori del personale che svolge attività di sicurezza e conseguenti modifiche alle norme vigenti".

Il 10 dicembre è stato emanato il decreto n. 14/2009 che stabilisce le modalità per il riconoscimento presso l'Agenzia del personale incaricato della formazione (Istruttori) e della certificazione delle competenze (Esaminatori) del personale che svolge attività di sicurezza.

Il decreto si applica a tutte le attività di sicurezza riportate al punto 4.2.5 del decreto n. 1/2009: formazione dei treni, accompagnamento dei treni, condotta dei treni, verifica del materiale rotabile, manutenzione dei rotabili, manutenzione dell'infrastruttura e gestione della circolazione.

Esso armonizza le norme applicabili tra le varie attività di sicurezza procedendo alla semplificazione del quadro normativo nazionale di riferimento, recependo anche importanti principi introdotti recentemente nel quadro normativo internazionale.

Entrerà in vigore l'8 febbraio 2010.

11/12/2009 - Rilascio di nuovi Certificati di Sicurezza

Si comunica che la sezione del sito relativa ai Certificati di sicurezza è stata aggiornata a seguito del rilascio di due nuovi Certificati:

- N° 5 estensioni (n° 33/09 a Veolia Cargo Italia Srl, n° 34/09 a Nord Cargo Srl, n° 35/09 a LeNord Srl, n° 36/09 a SAD Trasport Locale SpA, n°37 a GTS General Transport Service SpA) - N°1 nuovo rilascio (n° 38/09 a Ferrovie della Calabria Srl)

27/11/2009 - Emanazione del decreto n. 13/2009 "Modifiche alle norme di esercizio conseguenti alla realizzazione dei Posti di Esodo e all'adozione di nuove funzioni sulle linee AV/AC attrezzate con ERTMS/ETCS L2 senza segnali fissi luminosi".

Il 27 novembre è stato emanato il decreto n. 13/2009 con cui sono adottate modifiche normative conseguenti principalmente alla realizzazione dei Posti di Esodo sulla nuova linea AV/AC Bologna-Firenze.

Il decreto entrerà in vigore con l'attivazione del tratto di linea AV/AC Gricignano-Bivio/PC Casoria, prevista per il 2 dicembre p.v.

Aggiornamento DELB AV »

26/11/2009 - Emanazione del decreto n. 12/2009 "Modifiche alle norme di esercizio per l'adozione delle ulteriori limitazioni previste dalla direttiva n. 1/dir/2009 del 3 giugno 2009".

Per un errore di battitura, il testo dell'articolo 4 del decreto n. 12/2009 emanato lo scorso 26 novembre e riportato sul nostro sito internet è risultato errato per ciò che concerne le intestazioni delle modifiche ("Al termine del testo …" anziché "Il testo del … è così sostituito"). Il testo scaricabile da oggi è quello corretto.

04/11/2009 - Emanazione del decreto n.11 /2009

Il 4 novembre è stato emanato il decreto n. 11/2009 con cui sono adottate le norme di esercizio della linea AC/AV Torino - Milano attrezzata con ERTMS/ETCS L2 senza segnali fissi luminosi.
Il decreto n. 11/2009 entra in vigore contestualmente all'attivazione all'esercizio commerciale della tratta AC/AV Novara - Milano.

28/10/2009 - Emanazione del decreto n.10/2009

Il decreto 10/2009 del 28 ottobre 2009 emana le "Norme per la predisposizione e l'emissione dei Piani Annuali della Sicurezza" da parte dei Gestori dell'infrastruttura e delle Imprese ferroviarie .

Esso sostituisce e abroga le disposizioni di RFI n. 56/2003 e 21/2005 sui Piani della Sicurezza, adattando le norme al mutato contesto istituzionale in cui l'Agenzia ha assunto il ruolo di soggetto che riceve i piani annuali della sicurezza, ne valuta i contenuti e individua le aree di criticità per il sistema ferroviario, in precedenza svolto da RFI.

Le principali modifiche introdotte riguardano la tempistica e sono le seguenti:

  • la trasmissione dei piani per l'anno successivo da parte dei Gestori dell'infrastruttura e delle Imprese ferroviarie all'Agenzia è stata posticipata dal 30 settembre al 15 novembre,
  • la reportistica sullo stato di avanzamento del piano deve essere predisposta trimestralmente ma devono essere trasmesse all'Agenzia le sole schede relative al 30 giugno e al 31 dicembre, rispettivamente entro il 15 luglio e il 31 gennaio dell'anno successivo,
  • la comunicazione delle aree di criticità da parte dell'Agenzia, per consentire una valutazione dei contenuti delle Relazioni Annuali sulla sicurezza che gli operatori ferroviari inviano all'Agenzia stessa entro il 30 giugno di ogni anno, è posticipata al 15 luglio.

Sono state inserite due tabelle di sintesi per rendere immediatamente evidente come i progetti inseriti nel piano coprano le aree di criticità emesse dall'Agenzia e qual è stato l'esito della pianificazione dell'anno procedente.

I documenti elettronici non devono più essere inoltrati all'indirizzo sgs.dt@rfi.it ma all'indirizzo dell'Agenzia certificazioni@ansf.gov.it.

14/10/2009 - Emanazione nota di integrazione al Noleggio del Materiale Rotabile.

L'Agenzia emana una nota di integrazione alle "Linee guida per il noleggio del materiale rotabile", pubblicate sul sito www.ansf.gov.it il 3 marzo 2009, per regolamentare i noleggi di rotabili non attrezzati con i sistemi SCMT o SSC.

Ad integrazione di quanto stabilito nelle Linee guida suddette, nel caso in cui si verifichi il noleggio di materiale rotabile da parte di un'impresa ferroviaria (IF ricevente) diversa da quella che ne ha richiesto l'immatricolazione (IF cedente) sulla Infrastruttura Ferroviaria Nazionale, si comunica la documentazione che deve essere trasmessa all'Agenzia nel caso di noleggio di rotabili dotati di cabina di guida non attrezzati con i sistemi SCMT o SSC.

In questi casi la scadenza dell'accordo di noleggio non potrà superare il limite temporale previsto dallo stesso piano di attrezzaggio del rotabile oggetto dell'accordo stesso e comunicato all'Agenzia.

Il noleggio di rotabili non dotati di sistemi SCMT o SSC non potrà essere considerato elemento sufficiente a coprire il requisito di disponibilità di mezzi di trazione ai fini dell'ottenimento del rilascio del Certificato di sicurezza.

02/10/2009 - Emanazione del n.9 /2009 per l'emissione, l'assegnazione e l'utilizzo del Documento di Accesso di cui all'art. 5, comma 8, del D.Lgs. n. 162/2007

Il Decreto ANSF n. 9/2009 del 15.9.2009 regola il rilascio del documento che garantisce l'accesso incondizionato del personale dell'Agenzia all'infrastruttura ferroviaria, ai locali, al materiale rotabile, alla documentazione, agli impianti ed alle attrezzature dei gestori dell'infrastruttura e delle imprese ferroviarie.

L'Agenzia ha la facoltà di condurre le ispezioni e le indagini che dovesse ritenere necessarie per l'assolvimento dei propri compiti e può in ogni caso accedere a tutta la documentazione pertinente, ai locali, agli impianti e alle attrezzature dei gestori dell'infrastruttura e delle imprese ferroviarie. Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, con proprio decreto, ha delegato all'Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie la disciplina per l'emissione, l'assegnazione e l'utilizzo di un documento che garantisca l'accesso incondizionato all'infrastruttura, agli impianti, al materiale rotabile anche durante l'esercizio a fini ispettivi. Detto documento non costituisce titolo di viaggio e deve essere utilizzato durante le visite e le ispezioni ordinarie e straordinarie dal personale dell'Agenzia.

30/09/2009 - Pubblicazione del Rapporto Annuale sulla Sicurezza delle Ferrovie - Anno 2008

Il 30 settembre è stato pubblicato il "Rapporto Annuale sulla Sicurezza delle Ferrovie - Anno 2008" predisposto conformemente all'articolo 7 del Decreto Legislativo 10/08/2007 n. 162.

Il Rapporto Annuale è elaborato sulla base delle attività di supervisione effettuate dall'Agenzia e descrive l'evoluzione nel corso dell'anno 2008 della sicurezza del sistema ferroviario italiano, costituito dalla infrastruttura ferroviaria nazionale concessa in gestione a Rete Ferroviaria Italiana S.p.A. e dal servizio di trasporto ferroviario svolto su di essa dalle imprese ferroviarie in possesso del certificato di sicurezza.

1/09/2009 - Emanazione del decreto n. 8/2009

Il 28 agosto 2009 è stato firmato il decreto n. 8/2009 con cui vengono emanate le norme per il pre-esercizio della tratta AC/AV Novara - Milano della linea Torino - Milano, nonché alcune modifiche e integrazioni sperimentali alle norme in vigore sulla tratta AC/AV in esercizio Torino - Novara. Il decreto entra in vigore contestualmente all’inizio del pre-esercizio della tratta AC/AV Novara - Milano (1º settembre 2009).

17/08/2009 - Linee guida per l'immatricolazione dei rotabili ammessi a circolare sulla infrastruttura ferroviaria nazionale

Il 17 agosto sono state emanate le Linee guida per l'immatricolazione dei rotabili ammessi a circolare sulla infrastruttura ferroviaria nazionale. I rotabili interessati da queste Linee guida possono essere: singoli o complessi indivisibili dotati di cabina di guida, carrozze per il trasporto passeggeri, carri per il trasporto merci.

Condizione necessaria per l'immatricolazione è che i rotabili siano in possesso di ammissione tecnica, sempre ottenuta presso l'Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie, ovvero siano conformi ad un rotabile già in possesso di ammissione tecnica.

Nel primo caso si può trattare di un rotabile costruito come singolo esemplare o come primo esemplare di una costruzione in serie, mentre nel secondo caso si tratta di immatricolare esemplari tutti uguali al prototipo omologato. Nel caso di immatricolazione di esemplari conformi ad un tipo omologato, naturalmente, la procedura da seguire è più snella.

La possibilità di richiedere l'immatricolazione è data alle Imprese ferroviarie e al gestore dell'infrastruttura. Poiché, in ogni caso, l'immatricolazione avviene a valle di una ammissione tecnica, la procedura vede sempre l'intervento del costruttore del rotabile, o con una dichiarazione di rotabile tipo o con una dichiarazione di conformità al rotabile tipo.

27/07/2009 - Emanazione del decreto n.7/2009

Il 27 Luglio è stato emanato il decreto n.7/2009 del Direttore dell'Agenzia recante norme sperimentali per la circolazione dei treni sulla linea AV/AC Milano-Bologna con il sottosistema di bordo nello stato di isolato.
Il decreto entrerà in vigore il 22 agosto 2009.

19/06/2009 - Linee Guida per la redazione della Relazione annuale della sicurezza

Entro il 30 giugno di ogni anno, il Gestore dell'Infrastruttura e le Imprese Ferroviarie devono elaborare una relazione annuale sulla sicurezza relativa all'anno precedente. Per garantire l'omogeneità dei dati e dei criteri per la valutazione della sicurezza, Gestore e Imprese utilizzeranno le linee guida appositamente preparate.

Allegato alle Linee Guida per la redazione della Relazione annuale della sicurezza

16/06/2009 - Emanazione del decreto n. 6/2009 "Modifiche alle norme di esercizio per la circolazione dei treni non protetti dai sistemi SCMT o SSC".

Il 16 giugno è stato emanato il decreto n. 6/2009 che modifica il Regolamento per la Circolazione dei Treni, l'Istruzione per il servizio del Personale di Condotta delle Locomotive, l'Istruzione per il Servizio del Personale di Accompagnamento dei Treni e le Norme per l'Esercizio delle Apparecchiature Tecnologiche a seguito di quanto stabilito al punto 3.1 della direttiva n. 1/dir/2009 del 3 giugno scorso.
Il decreto n. 6/2009 entrerà in vigore il prossimo 1° luglio.

Le ulteriori modifiche ai Testi Normativi, conseguenti a quanto stabilito al punto 3.2 della suddetta direttiva e valide dal prossimo 13 dicembre, saranno emanate con un successivo decreto.

05/06/2009 - Pubblicazione del primo numero della "Gazzetta di ANSF", notiziario curato dall'Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie

In data 05/06/2009 viene pubblicato il primo numero della "Gazzetta di ANSF", che contiene un riassunto di notizie di rilievo relative al panorama nazionale ed europeo. Tale pubblicazione, avrà una cadenza bimestrale e sarà scaricabile dal sito web www.ansf.gov.it nell'apposita sezione all'interno delle "Pubblicazioni".

03/06/2009 - Emanazione della Direttiva nº. 1/dir/2009 "Circolazione dei treni non protetti dai sistemi di protezione della marcia del treno e utilizzo del dispositivo vigilante dal 01 luglio 2009"

In data 03/06/2009 è stata emanata la Direttiva n° 1/dir/2009 per disciplinare la circolazione dei rotabili non attrezzati con sistema di protezione della marcia del treno dopo il 30 giugno 2009.

Le Imprese Ferroviarie devono individuare, nei programmi di attrezzaggio relativi ai rotabili non ancora attrezzati al 30 giugno 2009, i tempi necessari per attrezzare ogni singolo rotabile o gruppo omogeneo di rotabili in modo tale che sia possibile un accurato monitoraggio e l'adozione di provvedimenti restrittivi in caso di ritardi anche parziali.

La circolazione di detti rotabili è comunque subordinata anche all'applicazione di opportuni provvedimenti di mitigazione, che forniscono un valore aggiunto sulla sicurezza e che saranno emanati con appositi Decreti.

Tali provvedimenti risultano di semplice attuazione dal punto di vista procedurale e sono sostenibili in termini di mantenimento della continuità dei servizi all'utenza. In sintesi riguardano:

  • l'adozione di limitazioni di velocità pari a 60 km/ora in corrispondenza di alcuni punti critici della rete (bivi e posti o stazioni di passaggio dal doppio al semplice binario)
  • la regolamentazione con alcune limitazioni e/o restrizioni della circolazione dei rotabili circolanti esclusivamente sulle reti regionali e che accedono alle stazioni comuni su binari dedicati o utilizzano tratti della rete gestita da RFI
  • in aggiunta a quanto sopra, dal 13 dicembre 2009, ovvero dalla data del cambio dell'orario, i treni privi della protezione automatica della marcia del treno e con la funzione ripetizione continua dei segnali in macchina non attiva non dovranno mai superare i 100 km/h.

28-05-2009 - Emanazione del decreto n. 5/2009 Modifiche alla Prefazione Generale all'Orario di Servizio (PGOS) e all'Istruzione per il Servizio del Personale di Accompagnamento dei Treni (ISPAT) riguardanti i treni con comando e controllo porte in cabina di guida.

Il 28 maggio 2009 è stato emanato il decreto n. 5/2009 che modifica la Prefazione Generale all'Orario di Servizio e l'Istruzione per il Servizio del Personale di Accompagnamento dei Treni (ISPAT).

Le modifiche riguardano le "norme sulle porte a comando automatico", nello specifico quelle che regolano la circolazione dei treni composti da rotabili con comando e controllo delle porte in cabina di guida.

Il decreto entrerà in vigore il prossimo 27 luglio 2009.

19-05-2009 - Emanazione del decreto n. 4/2009 "Ulteriori modifiche sperimentali alle norme di esercizio concernenti il Sistema di Controllo della Marcia dei Treni e il Sistema di Supporto alla Condotta dei treni"

Il 18 maggio 2009 è stato emanato il decreto n. 4/2009 recante alcune ulteriori modifiche sperimentali alle norme di esercizio del Sistema di Controllo della Marcia dei Treni (SCMT) e del Sistema di Supporto alla Condotta dei treni (SSC) già emanate con il decreto n. 2/2009.

Il decreto entrerà in vigore il prossimo 24 maggio, contestualmente all'entrata in vigore del decreto n. 2/2009.

Per facilitare la consultazione delle modifiche, dal nostro sito sono scaricabili gli Allegati al decreto n. 2/2009 come modificati dal decreto n. 4/2009 (combinato disposto delle modifiche normative sperimentali di cui ai decreti n. 2/2009 e 4/2009).

18-05-2009 - Emanazione del decreto n. 3/2009 "Indicazione di indebita occupazione dei cbd di stazione. Modifiche all'Istruzione per il Servizio dei Deviatori e alle Istruzioni per l'Esercizio degli Apparati Centrali - Libro III, Sezione 3a e 5a".

Il 12 maggio 2009 è stato emanato il decreto n. 3/2009 recante alcune modifiche all'Istruzione per il Servizio dei Deviatori (ISD) e alle Istruzioni per l'Esercizio degli Apparati Centrali - Libro III, Sezione 3a e 5a, relative all'indicazione, sul quadro luminoso dell'apparato centrale di stazione, di un'indebita occupazione di un circuito di binario.

In particolare, in considerazione del fatto che entrambe le procedure oggi previste dall'articolo 23, comma 2, dell'ISD sono idonee a garantire la sicurezza della circolazione ferroviaria, e tenendo presente i positivi ritorni di esperienza (località sulle linee in telecomando, deroghe autorizzate finora da RFI), è stata data facoltà al Gestore dell'Infrastruttura Ferroviaria Nazionale di individuare, a fronte di un'idonea analisi, la procedura da adottarsi per ciascun tratto di binario della stazione, nel caso di indicazione di un'indebita occupazione del circuito di binario relativo al tratto stesso.
Il decreto entrerà in vigore il prossimo 12 giugno.

28-04-2009 - Organismi di certificazione dei costruttori e dei manutentori di rotabili ferroviari o parti di essi, per quel che riguarda le operazioni di saldatura

L'articolo 3.1. della norma europea UNI EN 15085-1 definisce organismi di certificazione gli organismi riconosciuti dall'autorità nazionale di sicurezza che possiedono una provata esperienza nel campo di applicazione delle serie di norme UNI EN 15085 "Applicazioni ferroviarie - Saldatura dei veicoli ferroviari e dei componenti" e che certificano i costruttori ed i manutentori di rotabili ferroviari o parti di essi conformemente ai criteri della norma UNI EN 15085-2.

Vengono ora rese note:

  • le Linee guida per il riconoscimento degli Organismi di Certificazione delle Aziende che operano nel settore della saldatura dei rotabili ferroviari o parti di essi in conformità alle norme della serie UNI EN 15085
  • le Linee guida per la conduzione del processo di certificazione delle Aziende effettuato dagli Organismi di certificazione riconosciuti
  • Approfondimenti tecnici della norma UNI EN 15085-2

Le linee guida sono state redatte dal gruppo di lavoro ANSF in collaborazione con l'AICQ - settore trasporto su rotaia - che qui si ringrazia pubblicamente.

Linee guida per il riconoscimento degli Organismi di Certificazione delle Aziende che operano nel settore della saldatura dei rotabili ferroviari o parti di essi in conformità alle norme della serie UNI EN 15085

24-04-2009 - Emanazione del decreto n. 2/2009

Il 24 aprile 2009 è stato emanato il decreto n. 2/2009 relativo alle norme di esercizio del Sistema di Controllo della Marcia dei Treni (SCMT) e del Sistema di Supporto alla Condotta dei treni (SSC).

In base al punto 3.6 del decreto n. 1/2009 recante le "Attribuzioni in materia di sicurezza della circolazione ferroviaria", le norme emanate rivestono carattere sperimentale.

Successivamente, in base alle relazioni sull'andamento della sperimentazione svolte da RFI e dalle Imprese ferroviarie, l'Agenzia emanerà le norme in via definitiva, con gli eventuali opportuni aggiustamenti.
Il decreto entrerà in vigore il prossimo 24 maggio.

16-04-2009 - Procedura di cancellazione dei veicoli ferroviari dal Registro di Immatricolazione

L'Agenzia disciplina la procedura di cancellazione di un veicolo ferroviario dal registro di immatricolazione del materiale rotabile. Gli adempimenti riguardano, principalmente ma non solo, le Imprese Ferroviarie e sono finalizzati a:

  • tenere aggiornato il registro di immatricolazione;
  • conservare traccia della destinazione dei veicoli ferroviari dopo la loro cancellazione dal registro di immatricolazione;
  • contrastare la surrettizia reimmisione in circolazione di veicoli obsoleti o non in possesso dei requisiti o già avviati alla demolizione.

Viene descritta una casistica completa che disegna e segue il percorso del rotabile dopo la sua cancellazione dal registro di immatricolazione. In sintesi, il veicolo ferroviario può essere avviato a:

A. RICOVERO: semplice esclusione dall'esercizio, con ricovero in parco chiuso alla circolazione ferroviaria;

B. ALIENAZIONE: alienazione a terzi, verso qualsivoglia nuovo detentore e a fronte di qualsivoglia ragione economica;

C. NUOVA IMMATRICOLAZIONE: reimmissione in circolazione, attraverso ammissione tecnica e nuova immatricolazione nel registro nazionale dei rotabili;

D. LIBRETTAZIONE: reimmissione in circolazione, attraverso librettazione del veicolo con denominazione "mezzo d'opera";

E. DEMOLIZIONE: smembramento e rottamazione del veicolo.

Non viene escluso il caso che il veicolo cancellato affronti, in sequenza, anche più di uno degli stati sopra descritti. Questa casistica di cancellazione è coerente con i Codici di ritiro di cui all'Appendice 3 della decisione della Commissione del 9.11.2007 (specifica comune per il registro di immatricolazione nazionale).

Le procedure di immatricolazione e librettazione, invece, pur necessariamente citate, non sono oggetto della procedura di cancellazione. L'applicazione della procedura di cancellazione qui introdotta decorre dal giorno 1 Maggio 2009.

06-04-2009 - Decreto 1.2009

E' stato emanato il decreto del Direttore dell'Agenzia n° 1/2009 del 6 aprile 2009 "Attribuzioni in materia di sicurezza della circolazione ferroviaria", che effettua una ricognizione sulle attribuzioni in materia di sicurezza della circolazione ferroviaria all'interno del nuovo quadro tracciato dalla direttiva 49/2004/CE e dal decreto legislativo 10 agosto 2007, n° 162.

Il decreto costituisce un fondamentale momento di chiarezza nell'attuale panorama normativo individuando, in coerenza con le direttive comunitarie, i compiti di tutti i soggetti che svolgono a vario titolo un ruolo nelle attività e nei processi che riguardano la sicurezza della circolazione ferroviaria e costituisce il primo tassello del necessario lavoro di riordino del quadro normativo in materia di sicurezza della circolazione.

Esso detta inoltre i principi relativi ai processi autorizzativi attualmente in capo all'Agenzia e alle attività di ispettorato, controllo e monitoraggio.

Il decreto è il frutto anche di un costruttivo confronto con le Imprese ferroviarie, il Gestore della infrastruttura ferroviaria nazionale, le Organizzazioni Sindacali, gli Organismi accreditati di parte terza e le Associazioni di settore ai quali va il nostro ringraziamento.

Successive modifiche e integrazioni al decreto saranno apportate in occasione dell'acquisizione da parte dell'Agenzia, in conformità al citato decreto legislativo 10 agosto 2007, n° 162, delle competenze relative ai sistemi e sottosistemi di terra, attualmente ancora in capo a Rete Ferroviaria Italiana, e di quelle relative alle altre reti ferroviarie italiane.

03-03-2009 - Linee Guida per il Noleggio del Materiale Rotabile

A seguito del mutato assetto del sistema ferroviario, scaturito dalla entrata in vigore del Decreto legislativo 162/2007, l'Agenzia nazionale per la sicurezza delle ferrovie definisce le linee guida per disciplinare le attività necessarie per l'utilizzo del materiale rotabile da parte di un'Impresa ferroviaria diversa (IF ricevente) da quella che ne ha richiesto l'immatricolazione (IF cedente) sulla Infrastruttura Ferroviaria Nazionale, in concessione a Rete Ferroviaria Italiana S.p.A.

Linee Guida per il Noleggio del Materiale Rotabile

03/02/2009 - Pubblicazione dei Fac-simili di conferma o richiesta di qualifica dei VIS da parte di ANSF

In aggiunta alle Linee Guida per la qualifica dei VIS, vengono pubblicati i due fac-simili necessari alla conferma o nuova richiesta di qualifica dei VIS da parte di ANSF. Le scadenze previste nelle suddette Linee Guida, si intendono riferite alla data odierna.

Fac-Simile di Conferma Istanza Qualifica VIS per ON
Fac-Simile di Istanza di Qualifica VIS

15/01/2009 - Presentazione delle nuove Linee Guida per la qualifica dei VIS da parte di ANSF

Vengono oggi presentate le modalità per la qualificazione dei Verificatori indipendenti di Sicurezza, dove sono individuati i requisiti per la qualifica dei VIS, nonchè le modalità di svolgimento del processo di qualifica.

Linee Guida per la qualifica dei VIS

Problematica relativa agli infortuni dei viaggiatori relativamente all'uso delle porte nelle fasi di salita e discesa dai treni

La problematica sugli infortuni dei viaggiatori relativamente all'uso delle porte nelle fasi di salita e discesa dai treni è stata affrontata dall'Agenzia fin dal primo momento in cui ha iniziato a svolgere le attività assegnategli dal D.Lgs. 10 agosto 2007, n. 162.

Con il Decreto Dirigenziale n. 2043 del 10 giugno 2008 l'Agenzia ha iniziato, a partire dal 16 giugno 2008, a svolgere le attività a norma del sopra richiamato D.Lgs. 10 agosto 2007 n. 162.

Nell'anno 2007 si sono registrati 11 eventi incidentali dei quali 8 nella fase di salita e 3 in quella di discesa dai treni. Questi 11 eventi hanno portato al decesso di 3 e al ferimento di 9 viaggiatori, in quanto in un caso sono state coinvolte due persone.

Testo completo