Tecniche per le attività di supervisione

 

Le principali attività per la supervisione svolta da ANSF sono rappresentate da:

  • audit di sistema, di processo e di prodotto, per la valutazione della misura del livello di realizzazione dei requisiti stabiliti o cogenti per i processi e le attività e verificare impostazione, attuazione ed efficacia del Sistema di Gestione della Sicurezza e dei processi operativi connessi con la sicurezza dell’esercizio ferroviario e la loro conformità alle norme vigenti; l’obiettivo è quello di contribuire al continuo miglioramento del sistema ferroviario attraverso la valutazione complessiva dell’adeguatezza ed efficacia del Sistema di Gestione della Sicurezza;
  • ispezioni sui sottosistemi ferroviari in esercizio finalizzata alla verifica di attuazione del Sistemi di Gestione della Sicurezza. Nel caso in cui durante l’ispezione vengano rilevate non conformità comportanti pregiudizio alla sicurezza dell’esercizio o comunque irregolarità meritevoli di essere segnalate agli operatori ferroviari per i necessari approfondimenti, viene utilizzato l’apposito “modulo di comunicazione irregolarità”.

Ad integrazione e completamento delle attività sul campo, sono effettuate analisi e valutazioni aventi l’obiettivo di verificare, attraverso le evidenze documentali trasmesse dagli operatori coinvolti in attività di audit e ispettive, il corretto trattamento delle non conformità, l’adozione di idonee azioni correttive e il rispetto delle scadenze temporali correlate agli impegni presi a fronte delle comunicazioni degli esiti dei controlli.