PUNTO DI CONTATTO NAZIONALE STI TAF/TAP

 

INFORMAZIONI GENERALI

 

I regolamenti (UE) della Commissione n.454/2011 e n.1305/2014 hanno adottato, rispettivamente, le specifiche tecniche di interoperabilità (STI) per il sottosistema "Applicazioni telematiche per i passeggeri" (TAP) e per il sottosistema "Applicazioni telematiche per il trasporto merci" (TAF).
Come tutte le altre STI, anche il testo delle TAF e TAP è stato elaborato da gruppi di lavoro specifici istituiti in ambito ERA (l’Agenzia dell’Unione europea per le ferrovie) e costituiti dai principali stakeholder ferroviari europei interessati dall'argomento, principalmente tramite le proprie associazioni di settore. ANSF non ha partecipato ai lavori di tali gruppi.
La finalità delle STI TAF e TAP è quella di far sì che, all'interno del sistema ferroviario dell'Unione europea, gestori infrastruttura, imprese ferroviarie e altri soggetti coinvolti nell'effettuazione e circolazione di treni utilizzino procedure e interfacce comuni per la gestione dello scambio di informazioni fra tutti i soggetti che sono coinvolti nell'effettuazione e circolazione di treni passeggeri e merci, sostituendo così le diverse procedure nazionali ove ancora presenti.
Oggetto delle STI è quindi definire le modalità per lo scambio di informazioni legate alla circolazione dei treni (ad es. richiesta di traccia oraria, previsione di marcia del treno, informazioni concernenti la perturbazione del servizio), a cui si aggiungono specificità per i treni passeggeri (ad es. trattamento delle informazioni relative al trasporto e all'assistenza di persone a mobilità ridotta, gestione delle prenotazioni, trattamento delle informazioni fornite all'interno della stazione) e specificità per i treni merci (ad es. movimenti del carro, comunicazioni di interscambio).