Il Direttore Ing. Marco D'Onofrio

Rappresentante legale dell'Agenzia è il Direttore che ne dirige la struttura ed è responsabile della gestione e dell'attuazione delle direttive impartite dal Ministro vigilante; è scelto tra persone di comprovata esperienza tecnico-scientifica nel settore ferroviario ed è nominato con decreto del Presidente della Repubblica, previa deliberazione del Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro delle infrastrutture e trasporti. Il mandato dura tre anni.

In particolare, il Direttore svolge compiti di direzione, gestione, coordinamento e controllo, al fine di assicurare la continuità delle funzioni dell'Agenzia: conseguentemente, adotta i programmi per dare attuazione agli obiettivi stabiliti dal Decreto legislativo 14 maggio 2019, n.50 di recepimento della direttiva 2016/798/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 11 maggio 2016 e agli indirizzi del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti in qualità di vigilante, predispone i bilanci di previsione e i rendiconti dell'Agenzia promuove e mantiene relazioni con i competenti organismi dell'Unione europea.

Coerentemente con dette funzioni, definisce l’articolazione delle strutture dell’Agenzia, allocando le risorse umane, finanziarie e strumentali disponibili per l'attuazione dei programmi, secondo principi di economicità efficacia ed efficienza, nonché di rispondenza dell'attività svolta al pubblico interesse.

Il Direttore nomina i dirigenti dell'Agenzia nell'ambito della dotazione organica e nei limiti delle risorse finanziarie e sovrintende, altresì, all'attività di tutti gli uffici, assicurando il coordinamento operativo dei servizi e delle articolazioni territoriali e l'unicità di indirizzo tecnico-amministrativo.

L'incarico di Direttore cessa per risoluzione consensuale del rapporto e può essere revocato soltanto nelle ipotesi di responsabilità per accertata inosservanza delle direttive del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti o per i risultati negativi dell'attività amministrativa e della gestione.